Miglior Purificatore Aria

Avere un’ottima qualità dell’aria in casa ha effetti benefici sulla tua salute. Il miglior purificatore aria può rimuovere le particelle con un’efficacia strabiliante, migliorando così la qualità della tua vita. 

SCELTA MIGLIORE

Purificatore d'Aria

Levoit LV-H132

★★★★★

SCELTA PREMIUM

Purificatori d'Aria

Levoit

★★★★★

MIGLIOR VALORE
$

Purificatore Aria

Philips AC1215

★★★★★

Migliore Purificatore Aria Sul Mercato 2020

Se hai deciso di comprare il miglior purificatore aria del 2020, sei nel posto giusto! In questo articolo analizzeremo alcuni dei migliori purificatori aria e più popolari che puoi trovare in Italia per mantenere l’aria che respiri pulita e fresca.

#1 Levoit LV-H132

Levoit LV-H132

Levoit LV-H132 è progettato per spazi piccoli, come ad esempio camere da letto e soggiorni. Il purificatore aria Levoit ha un sistema di filtraggio a 3 fasi con un pre-filtro, il filtro True HEPA e un filtro a carbone attivo. Grazie alla tecnologia a sensori e a una vasta scelta di opzioni per il timer, non bisogna fare altro che impostare il dispositivo.

#2 Levoit

Levoit

Il purificatore aria Levoit è uno dei purificatori di aria più potenti sul mercato in questo momento. Ha la tipica, ma incredibile filtrazione a sistema a 3 passi. Il primo sta nel pre-filtro, per gestire le particelle più grandi presenti nell’aria. Il filtro HEPA originale e il filtro a carbone assicurano la purificazione dell’aria in ogni minima particella presente.

#3 Philips AC1215

Migliore Purificatore Aria

Il purificatore aria Philips AC1215 è l’ultimo modello di questa impresa di elettronica. È stato progettato specificatamente per la tua camera da letto e ha molte caratteristiche, come il sensore notturno, la riduzione della luminosità del display LCD e il passaggio alla modalità silenziosa.

#4 Partu

Partu Immagine

Il purificatore d’aria Partu vanta una filtrazione a cinque fasi con un pre-filtro, un filtro HEPA, un filtro a carbone attivo, una rete a membrana e una griglia per prolungare la durata del filtro. Può filtrare allergeni, fumo, polvere, i peli degli animali, i germi, i batteri e la muffa nelle stanze fino a 160 metri quadri. Usalo nella tua camera da letto e goditi la modalità ultra-silenziosa di soli 25 decibel, più una luce notturna intermittente con sette colori diversi tra cui scegliere.

#5 Coway Airmega 300S

Airmega-300S

Silenzioso anche a velocità elevate, l’Airmega 300S è un purificatore d’aria raffinato con due livelli di filtrazione, un timer e diverse modalità operative. L’automazione e lo smart tech permettono a questo modello di regolare la propria velocità a seconda della qualità dell’aria intorno a lui.

Amazon Banner

Cosa Fa e Come Funziona Un Purificatore D’Aria

Come Funziona Un Purificatore D’Aria

Un purificatore d’aria semplicemente rimuove le sostanze nocive dall’aria di una stanza per migliorarne la qualità. Queste sostanze includono (anche) la polvere, il polline, i peli degli animali, la muffa, l’ambrosia, gli acari della polvere, i fumi delle vernici, i pesticidi e il fumo passivo. Queste particelle possono causare da lievi a gravi problemi di salute a chi è allergico, asmatico, e a chiunque abbia un sistema respiratorio compromesso.

Questo apparecchio purifica l’aria in uno dei due modi basici: attivo o passivo. I purificatori di aria attivi utilizzano la ionizzazione o la precipitazione elettrostatica per pulire l’aria, mentre i purificatori passivi utilizzano i filtri. I purificatori passivi sono considerati più efficaci perché intrappolano e rimuovono permanentemente le particelle dall’aria.

I metodi di filtraggio intrappolano le sostanze nocive con le fibre di filtri riutilizzabili o monouso. Il metodo di filtraggio più utilizzato ed efficace è il filtro HEPA (high-efficiency particulate absorber). Questo funziona meglio rispetto ai filtri di aria regolari perché riesce a catturare fino al 99.97% di particelle piccole quanto 3 micron. Tra questi ci sono molti batteri e qualche virus.

Benefici Dei Purificatori D’Aria Professionali

Purificatori D’Aria Professionali

I purificatori d’aria hanno benefici? Per molte persone la risposta è sì. Soprattutto se…

  1. Soffri di allergie e/o asma. I purificatori d’aria ti aiutano ad alleviare i sintomi rimuovendo le sostanze nocive che li provocano.
  2. Qualcuno nella tua famiglia ha un sistema immunitario o respiratorio compromesso.
  3. Vuoi assicurarti che la tua aria sia il più libera dalle tossine possibile per migliorare la tua salute.

Se gli allergeni non disturbano te e la tua famiglia, probabilmente non noterai molta differenza a livello fisico decidendo di investire in un purificatore d’aria, sebbene ci sia sempre la tranquillità che l’aria che respiri in casa sia migliore di quella che c’è fuori.

Oltre a rendere la tua aria più sana, i purificatori d’aria hanno anche altri vantaggi che potresti apprezzare:

  • Rimuovono gli odori spiacevoli: Alcuni odori provenienti dalla cucina o dagli animali tendono a restare. I purificatori d’aria con il carbone attivo rimuovono queste particelle odorifere per far sì che la tua casa profumi di fresco senza bisogno di utilizzare rinfrescanti chimici.
  • Neutralizzano il fumo: Sia se proviene dalle tue sigarette, dal sigaro di tuo zio venuto a trovarti o dal tuo caminetto; il fumo può annidarsi in tutti i tuoi tessuti interni. I purificatori d’aria neutralizzano il fumo prima che possa annidarsi, quindi la tua tappezzeria continuerà a profumare di fresco.
  • Prevengono l’espansione dei germi aerei: I filtri buoni HEPA, specialmente quelli a UV, catturano e neutralizzano fino al 99% dei germi aerei. In questo modo, ci sono molte meno probabilità di infettare gli altri membri della famiglia.
  • Ce n’è uno per ogni stanza: I purificatori d’aria sono disponibili in molte misure e hanno delle caratteristiche specifiche per diversi tipi di spazi, sia per la cucina, la camera da letto, il bagno o il seminterrato.

I Purificatori d’Aria Casa Fanno Davvero La Differenza?

Dalle maschere a carbone attivo nel 1850 fino all’evoluzione dei filtri HEPA negli anni ‘40, le persone hanno sempre cercato dei modi per pulire l’aria dei luoghi in cui lavorano e abitano. Oggi abbiamo accesso a una vasta gamma di purificatori d’aria casa. Sono disponibili in varie fasce di prezzo e hanno diverse caratteristiche.

Ma è importante sapere che i purificatori d’aria non sono una soluzione veloce per l’inquinamento dell’aria interna. Prima di comprare un purificatore d’aria dovresti seguire la maggior parte, o anche tutte, di queste pratiche, specialmente se soffri di allergie o asma:

  • Assicurati che il tuo sistema HVAC abbia dei filtri puliti.
  • Non fumare all’interno.
  • Usa un’aspirapolvere con la filtrazione HEPA.
  • Passa l’aspirapolvere ovunque e spesso.
  • Limita l’accensione di candele e di fuoco di legna.
  • Conserva le sostanze chimiche volatili (solventi, pesticidi, ecc.) in contenitori ermetici e lontano dalle zone in cui abiti.
  • Spolvera spesso e tieni le porte/finestre chiuse per minimizzare gli allergeni.
  • Cambia spesso le lenzuola e le federe.
  • Usa cuscini e coprimaterassi anallergici.
  • Accendi il ventilatore mentre stai cucinando, nel bagno e nella lavanderia.

Se stai facendo tutte queste cose e continui ad avere allergie, se la tua casa ha odori sgradevoli persistenti, o se la stagione dell’influenza colpisce pesantemente la tua famiglia, allora un purificatore d’aria potrebbe essere la soluzione al tuo problema. Scopri anche tutti gli altri prodotti su Pulisco Casa.

Cosa Dovresti Sapere Prima Di Acquistare Un Purificatore d’Aria

Acquistare Un Purificatore d'Aria

Ci sono più cose da prendere in considerazione durante l’acquisto di un purificatore d’aria. Qui ci sono alcuni dei criteri più importanti:

E

Dimensioni e Capacità

Se hai bisogno di un purificatore d’aria per una stanza grande o un ufficio, probabilmente ti troverai meglio con un modello più grande. Per una camera da letto o un piccolo soggiorno o una cucina, ne basterà uno più compatto. I purificatori d’aria più piccoli solitamente costano anche meno.

Alcuni modelli sono a parete, il che li rende degli innovativi salva-spazio che non occupano alcun pavimento o superficie.

Prova a trovare un purificatore d’aria progettato per un’area più grande rispetto a quella in cui desideri metterlo tu. Sarà capace di agire più silenziosamente e a una velocità minore.

E

Livello Di Rumore

Molti modelli elencano i livelli di rumore per varie velocità in decibel. La velocità della ventola alta o turbo sarà molto più rumorosa rispetto alla modalità bassa o silenziosa. È bene saperlo, se stai pensando di comprare un purificatore d’aria per la tua camera da letto; vorrai un modello che sia silenzioso durante la notte.

Potresti aver bisogno di un apparecchio silenzioso nel tuo ufficio per non disturbare il tuo lavoro o le tue chiamate di lavoro. Quelli che funzionano a circa 20 – 30 decibel a una velocità bassa o nella modalità silenziosa saranno così quieti che li noterai a malapena. Tutti quelli sopra i 60 decibel possono essere più rumorosi di una normale conversazione o di un’aspirapolvere.

E

Design

Se sei molto puntiglioso/a riguardo l’arredamento della tua casa, il design di un purificatore d’aria potrebbe essere un fattore importante. Alcuni ricordano un elettrodomestico o un accessorio da ufficio, che potrebbe renderli adatti se lo usi in ufficio o in cucina.

Altri sono più realistici, con pannelli decorativi personalizzabili con 10 colori diversi tra cui scegliere e modelli che si abbinano a ogni arredamento.

E

Purificatori Aria Prezzi

I purificatori d’aria sono disponibili in molte fasce di prezzo che vanno da meno di 100 EUR a 1000 EUR+. Ma più costoso non sempre significa migliore.

Per prima cosa, cerca dei modelli che soddisfino i tuoi bisogni. Dopodiché guarda agli altri extra, che renderanno la tua vita più facile. Cose come la modalità silenziosa automatica, il controllo vocale o tramite app, i filtri riutilizzabili, il regolatore di luminosità, ecc. non dovrebbero costarti l’ira di dio.

E

Purificatore d Aria Manutenzione

Per ricavare il più possibile dal tuo purificatore d’aria è molto importante seguire le istruzioni di installazione e manutenzione ESATTAMENTE come scritto nel manuale del venditore. Quando vengono usati correttamente, i purificatori sono completamente sicuri.

Mantenere i filtri puliti e cambiarli regolarmente è la cosa più importante che puoi fare per mantenere il funzionamento efficiente dell’apparecchio. Un filtro intasato non può catturare le sostanze nocive. Le rimanderebbe nell’aria, o la ventola potrebbe surriscaldarsi, o potrebbero anche succedere entrambe le cose.

Assicurati di togliere sempre la copertura di plastica da sopra i filtri prima di accendere l’apparecchio. Alcune persone non lo fanno, riportando poi un odore chimico sgradevole. Non essere come queste persone.

Assicurati anche di posizionare correttamente i filtri – non al contrario o capovolti – e che i filtri siano chiusi prima di accendere l’apparecchio. Se non lo fai, avrai delle perdite d’aria che diminuiranno la capacità di pulizia.

Purificatore d’Aria Con Filtro HEPA Funziona Davvero?

Purificatore d’Aria Con Filtro HEPA

Mentre compri un purificatore d’aria vedrai molte volte gli acronimi HEPA e True HEPA. Qual è la differenza? HEPA sta per High Efficiency Particulate Air. Un filtro certificato True HEPA è fatto da fili in vetroresina ultra-fini e multistrato con fessure di misure diverse. Il filtro è plissettato e sigillato ermeticamente in un telaio.

I filtri True HEPA e HEPA catturano le particelle di diverse misure in uno di questi tre modi:

  1. Compressione – Le particelle più grandi si rompono nel primo strato delle fibre.
  2. Intercettazione – Le sostanze nocive di medie dimensioni potrebbero riuscire a passare oltre il primo strato, ma appena toccano una fibra, vengono catturate.
  3. Diffusione – Le particelle fini fanno a zigzag e riescono a passare oltre, ma vengono catturate all’interno del filtro ed, eventualmente, si attaccano ad una fibra.

Per essere certificato come filtro True HEPA, questo deve rimuovere almeno il 99.97% delle particelle con un diametro di almeno 0.3 micron.

Tutto il resto è un tipo HEPA senza standard industriali stabiliti. Sono fatti dagli stessi materiali e sono simili. Ma potrebbero non essere abbastanza densi da catturare il 99% di tutte le particelle, e in più potrebbero non essere ermetici.

Per allergie forti e asma la scommessa migliore per te sarebbe investire in un’unità con una filtrazione True HEPA. Questa riuscirà a neutralizzare bene le particelle di allergeni solide, come ad esempio il polline, la polvere e i peli.

I Filtri HEPA Rimuovono Il Fumo e Altri Odori

Le particelle di fumo solitamente sono grandi quanto 0.3 – 0.5 micron, quindi un filtro True HEPA può essere una buona difesa se tu o i tuoi cari (o i tuoi vicini) siete dei fumatori.

In ogni caso, non rimuoverà tutti gli odori persistenti di fumo o altri odori di animali, provenienti dalla cucina ecc. Qui è dove entrano in gioco i filtri a carbone attivo. Questi cattureranno i componenti maleodoranti ultra-fini che il filtro HEPA non riesce a catturare.

Le Impostazioni Per Utilizzare Il Depuratore Aria

Utilizzare Il Depuratore Aria

Comprare un nuovo depuratore d’aria è il primo passo per pulire l’aria e migliorare la tua salute.

Ma per sfruttare il tuo depuratore d’aria al meglio dovrai impostarlo adeguatamente, utilizzarlo nel modo giusto e operare della manutenzione affinché continui a funzionare perfettamente.

Qui c’è una lista di come impostare, utilizzare e mantenere il tuo purificatore d’aria:

  1. Rimuovere gli Incarti Dei Filtri – La maggior parte dei purificatori d’aria hanno i filtri già installati all’interno. Ma, molti di questi filtri sono avvolti e sigillati nella plastica. Se non rimuovi la copertura di plastica prima di accendere il purificatore d’aria, questo non funzionerà correttamente. Quindi, assicurati di aprire il pannello dei filtri dell’apparecchio e vedere se i filtri sono avvolti. Se sì, scartali e reinstallali nello stesso ordine in cui li hai tolti.
  2. Posizionalo nella Posizione Giusta – Tutti i purificatori d’aria devono avere uno spazio per “respirare”. Se installi il tuo dispositivo troppo vicino al muro o ad altri dispositivi solidi, non farà circolare l’aria come dovrebbe. Il posto migliori in cui mettere il tuo nuovo purificatore d’aria è vicino al centro della stanza. In questo modo gli darai abbastanza spazio per attirare la maggior parte di aria nell’unità. Assicurati anche di mantenere il tuo dispositivo ad almeno 60 centimetri dal muro o da qualsiasi altro arredamento. In caso contrario, il flusso d’aria potrebbe essere ristretto.
  3. Usa un Purificatore d’aria per Ogni Stanza –  I purificatori d’aria funzionano meglio in spazi chiusi. E non riescono ad avere effetto attraverso i muri. Se desideri pulire l’aria in più stanze è meglio procurarti un purificatore d’aria per ognuna di queste aree. Un’altra opzione è portarti sempre appresso il purificatore. Molti di questi dispositivi sono leggeri e hanno una maniglia per trasportarli meglio; in ogni caso, non è sempre pratico portarti un dispositivo sempre appresso in casa. Quindi, prendi in considerazione l’idea di prendere più di un’unità da installare nelle stanze che usi più frequentemente, come il soggiorno e la camera da letto.
  4. Procurati l’unità Della Misura Giusta – Ogni purificatore d‘aria ha una capacità massima che può raggiungere. Questa specificazione è definita nella classificazione dei metri quadrati. La copertura totale per stanza è basata sulla valutazione CADR per il polline, la polvere e il fumo. Quindi, tu desideri sempre prendere un’unità che possa soddisfare o eccedere la misura della stanza in cui desideri installarla. È meglio avere un purificatore d’aria troppo potente piuttosto che un dispositivo sottodimensionato. Per trovare la misura in piedi di una stanza, misura la lunghezza e la larghezza (in piedi) e moltiplica questi due numeri tra loro. Ad esempio, una stanza da 10’ x 20’ misurerebbe 200 metri quadri.
  5. Tienilo Accesso 24/7 – Per trarre il maggior beneficio possibile dal tuo purificatore d’aria, dovresti tenerlo sempre acceso. Più volte un purificatore d’aria riesce a riciclare la stessa aria in una stanza, più questa diventa pulita. I purificatori d’aria migliori hanno un’impostazione automatica che riesce a supporre come è meglio utilizzare l’unità. Quando è impostato su questa modalità, il purificatore monitorerà la qualità dell’aria e si adatterà automaticamente per liberarsi delle particelle aeree. Se alcune particelle vengono rilevate, l’unità funzionerà nella modalità con la ventola più lenta. Se vengono rilevate molte particelle, l’unità attiverà la modalità con la ventola più veloce per rimuovere queste sostanze nocive. E una volta che l’aria sarà pulita, il dispositivo riattiverà la modalità con la ventola più lenta. Questo processo assicura che il tuo dispositivo utilizzi la quantità minima di energia dandoti l’aria più pulita possibile.
  6. Tieni le Finestre e le Porte Chiuse – Oltre a tenere acceso il tuo purificatore d’aria tutto il tempo, dovresti anche tenere le finestre e le porte chiuse nelle stanze in cui lo stai utilizzando. Se una finestra o una porta viene lasciata aperta, il purificatore continuerà ad attirare aria non filtrata. Con le finestre e le porte chiuse, il purificatore d’aria riesce a riciclare lo stesso volume di aria continuamente, finché la maggior parte delle particelle aeree non saranno filtrate. Se devi lasciare la stanza per qualsiasi motivo, puoi aprire la porta per questo. Ma chiudila dopo che sei uscito/a.
  7. Pulisci il Pre-Filtro – La maggior parte dei migliori purificatori d’aria contengono un pre-filtro. Alcuni sono permanenti, mentre altri devono essere cambiati. Per sfruttare al meglio il tuo purificatore e far durare di più gli altri filtri, dovrai aspirare con l’aspirapolvere o sciacquare il pre-filtro ogni 30 giorni per mantenerlo in buone condizioni. Il pre-filtro cattura le particelle più grandi, come i capelli e la sporcizia, quindi gli altri filtri interni, come il filtro HEPA, possono lavorare liberamente sulle particelle microscopiche.
  8. Cambia il Filtro di Tanto in Tanto – Ogni volta che il tuo purificatore d’aria è acceso, raccoglie le sostanze nocive aeree. Col tempo, questi filtri diventano pieni di queste particelle. Quindi, dovrai cambiare i filtri di tanto in tanto. La cosa migliore è seguire le raccomandazioni del venditore per il momento in cui cambiare il filtro, ma molti dei purificatori d’aria migliori contengono un indicatore di cambio del filtro sull’apparecchio. La luce si accende quando è arrivato il momento di cambiare il filtro, quindi non devi decidere tu quando farlo.

Domande Frequenti

I Purificatori d'Aria Funzionano Davvero?

Sì, ma non sono una cura magica per una casa più pulita. Se non fai le pulizie regolarmente, passi l’aspirapolvere, spolveri e disinfetti, un purificatore d’aria non farà molta differenza. Usato insieme ad altre pratiche di pulizia, un purificatore d’aria ti aiuterà molto a mantenere la tua aria in casa libera dalle sostanze nocive.

Cosa Non Possono Fare I Purificatori d'Aria?

Praticamente tutti i modelli presenti sul mercato svolgono un buon lavoro nel catturare la polvere e il polline. Ma quello che in molti non riescono a catturare sono i VOCs (volatile organic compounds), come ad esempio i fumi della vernice, la colla, i prodotti per la pulizia, ecc. Come menzionato qui sotto, i purificatori d’aria non rimuovono o aggiungono umidità alla stanza. Avrai bisogno di un umidificatore o un deumidificatore per queste funzioni.

Dove Posizionare Il Purificatore d'Aria?

Se desideri spostarlo da una stanza all’altra, cerca un modello con maniglie e rotelle. I purificatori d’aria per tutta la casa che si collegano al tuo sistema HVAC sono un’altra soluzione se desideri pulire tutta l’aria della tua casa in una volta.

Qual è La Misura in Metri Quadri Della Tua Stanza?

La maggior parte dei purificatori ha una un’area di copertura raccomandata dal produttore. Trovane uno che soddisfi o ecceda i metri quadri della tua stanza. Fai anche attenzione al tasso ACH (air change per hour), che è il numero di volte in cui un purificatore può filtrare l’aria di una stanza in un’ora. Quelli con un tasso ACH di almeno 4 sono i migliori per le allergie e l’asma.

Quanto Spesso è Consigliabile Cambiare il Filtro?

Affinché un purificatore d’aria svolga il proprio lavoro in modo efficiente, devi cambiare il filtro occasionalmente. Unità differenti hanno diversi intervalli raccomandati di cambio. Se hai 2 tipologie di filtri in un’unità (HEPA e carbone attivo, ad esempio), questo potrebbe richiedere diversi tempi di cambio. Esempio: Filtro HEPA (1 anno), filtro a carbone (6 mesi), pre-filtro (3 mesi).

Quanto Consuma Un Purificatore d’Aria?

Dipende dalla velocità del flusso d’aria. La maggior parte dei purificatori d’aria HEPA consuma circa 50-100 watt all’ora. Il suo potere di consumo è tra i più bassi tra gli elettrodomestici. Puoi lasciare il tuo purificatore d’aria acceso tutta la notte e avrà un impatto molto piccolo sulla tua bolletta dell’elettricità.

Widget Amazon